Daniela Dian

Adorazione notturna - 2008

olio su tela cm 80x100
Spiegazione dell'opera a cura dell'artista: Nella mia ricerca pittorica emerge il tema dell’amore coniugale, ispirato al libro del Cantico dei Cantici. La caratteristica di questo libro è l’intreccio alternato delle due forme di amore: quello umano e quello divino. L’amore umano è descritto in una chiave gioiosa, poetica, luminosa, ove non mancano espressioni erotiche che sono proprie della natura umana. Nel contempo esiste una seconda chiave interpretativa ove, mentre l’amore umano si eleva e diventa lo specchio di un amore più alto, ci rivela l’evento sublime dell’amore di Dio, il quale “sposa” in Cristo ciascuno di noi. Nell’opera “Adorazione notturna”, il bacio esprime la sintesi di queste due forme di amore. Sia nell’etimologia greca che in quella latina, il termine adorare rimanda alla bocca, al momento del bacio. L’adorazione è il momento sublime in cui la bocca di Dio si incontra con la nostra. Nel contempo, il bacio umano della sposa e dello sposo, acquista una valenza di eternità, perché immerso nella dimensione mistica del Cristo. I simboli eucaristici dell’uva e delle spighe segnano il passaggio dalla dimensione puramente umana a quella divina. L’adorazione ci introduce al secondo momento, quello dell’estasi.
 
Indietro